In queste ore Sport e Salute ha annunciato la chiusura dell’erogazione automatica bonus giugno 2020. Nei mesi scorsi il Governo, attraverso tale azienda, ha provveduto a versare in via automatica per il suddetto mese l’indennità di 600 euro a oltre 120.000 collaboratori sportivi già beneficiari per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020.

In arrivo una mail, ecco perchè

Per venire incontro alle esigenze di tutti i possibili beneficiari, e non lasciare indietro nessuno, si è ritenuto di offrire un’ultima possibilità di confermare, o meno, i requisiti per il mese di giugno 2020 a tutti quei richiedenti che, per i più disparati motivi, non sono riusciti in questi mesi a rinunciare oppure a confermare di avere i requisiti o a rinunciare. Pertanto, nelle prossime ore, verrà inviata una nuova mail a tutti quei soggetti ulteriori e diversi rispetto a chi abbia rinunciato e a chi abbia già ricevuto indennità di giugno per cui risulti che abbiano ricevuto almeno un’indennità per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020 e che non rientrino tra i soggetti per cui si è registrata un’incoerenza con i dati presenti nei registri INPS.

Ecco chi ha diritto

Ricordando che la mail verrà inviata all’indirizzo inserito in piattaforma informatica, l’unico valido per ricevere le comunicazioni della Società, Sport e Salute ha invitato dunque i soggetti richiedenti a monitorare la mail, compresi i messaggi in spam e in posta indesiderata e a verificare che la casella potale non sia piena o inattiva. La mail conterrà una procedura guidata che gli consentirà di cliccare su un link personalizzato e, quindi, confermare la permanenza dei requisiti richiesti dalla legge oppure di rinunciare all’indennità. Prima di confermare o rinunciare, Sport e Salute ha sottolineato che bisogna leggere con attenzione le FAQ specificamente dedicate alla procedura di erogazione automatica sul sito della società. Si ricorda infatti che hanno diritto all’erogazione automatica i collaboratori che, in conseguenza dell’emergenza da COVID-19, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività per il mese di giugno 2020, e, per i quali, sussistono gli altri requisiti previsti dal decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, come integrato dall’art. 3 del D.M. 28 settembre 2020.

Ecco la procedura

Parallelamente, tutti i soggetti cui viene inviata la nuova mail per l’erogazione automatica dell’indennità di giugno 2020 potranno comunque accedere alla piattaforma per confermare, o meno, di avere i requisiti necessari. Per accedere in piattaforma seguire la procedura indicata di seguito. In caso di mancata risposta entro le ore 24.00 del 6 gennaio 2021, non sarà più possibile effettuare l’erogazione automatica.

Indicazioni per accesso in piattaforma

Per accedere è necessario prenotarsi inviando un SMS con il proprio Codice Fiscale al numero 339 9940875. In alternativa, può accedere alla piattaforma senza prenotazione tra la mezzanotte e le 7 del mattino, al seguente link: https://curaitalia.sportesalute.eu/accessoPer autenticarsi in piattaforma è necessario inserire il proprio codice fiscale (tutto maiuscolo e tutto attaccato), la password scelta in fase di registrazione e il codice univoco ricevuto via SMS.

A cura di
Redazione

Commenta con Facebook

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *