Dopo la nascita del decreto sostegni, i tempi e le modalità per ricevere il bonus collaboratori sportivi relativi al 2021 sembrano molto più brevi e agevoli. Lo garantisce Sport e Salute che con un comunicato dichiara come il contributo sarà erogato direttamente, senza bisogno di presentare alcuna domanda per tutti coloro che hanno già beneficiato del bonus nel 2020. Per tutti gli altri si dovrà formulare la richiesta a Sport e Salute fra il primo e il 15 aprile.

Ecco il comunicato dell’ente predisposto all’erogazione: “La società Sport e Salute S.p.A. utilizza i dati dichiarati dai beneficiari al momento della presentazione della domanda nella piattaforma informatica prevista dall’articolo 5 del decreto del 6 aprile 2020 del Ministro dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministro per le politiche giovanili e lo sport. Questo vuol dire che non si avrà bisogno di nessuna ulteriore domanda o approfondimento, i soldi verranno accreditati nella misura di quanto dichiarato come compenso annuale al momento della presentazione della domanda”.

Cambiano i bonus per i collaboratori sportivi. Non più una cifra unica per tutti, ma 3 fasce di contributo diverse a seconda di quanto percepito nell’anno 2019.
In pratica, chi nel 2019 ha percepito meno di 4000 euro l’anno, riceverà una tantum di 1200 euro. Chi è nella forbice fra 4000 e 10000 arriverà a 2400. Infine i soggetti sopra i 10000, avranno 3600 euro.

La novità è stata studiata per una maggiore equità e aiutare maggiormente chi vive del lavoro sportivo. Prima non c’era distinzione di aiuto fra chi guadagnava 100 euro e chi 800, ora non sarà più così. Il contributo viene erogato soltanto a chi non ha altre entrate. Così degli oltre 400 mila collaboratori sportivi che ne hanno usufruito fino adesso, soltanto la metà riceverà l’indennizzo anche per il 2021.

A cura di
Redazione

Commenta con Facebook

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *