L’annuncio del comitato olimpico è l’anteprima di una serie di regole che saranno svelate nei prossimi giorni. Tutti i partecipanti, atleti e non, dovranno essere vaccinati.

I Giochi Olimpici invernali di Pechino saranno chiusi agli spettatori stranieri. La manifestazione a cinque cerchi, che partirà il 4 febbraio con la cerimonia di apertura per chiudersi il 20 con lo spegnimento del braciere, potranno avere soltanto spettatori cinesi. Lo ha annunciato il CIO, Comitato Olimpico Internazionale. Nella nazione dove ha avuto inizio la pandemia, le precauzioni contro il Covid sono molto rigorose.

Per quanto riguarda tutti gli altri partecipanti, solo quelli che avranno completato il ciclo di vaccinazioni potranno evitare la quarantena ma saranno comunque in una bolla con regole molto stringenti. Gli altri dovranno osservare 21 giorni di isolamento tranne coloro in possesso di un’esenzione medica. Queste decisioni, annunciate dal CIO ma volute dagli organizzatori cinesi, sono soltanto l’anticipazione di un’altra serie di regolamenti e divieti che saranno annunciati il mese prossimo.

Per il momento, nonostante una leggera ripresa della circolazione del Covid, sono esclusi Giochi a porte chiuse e il trattamento degli atleti dipenderà dallo stato vaccinale. La bolla Olimpica sembra che sarà ancora più rigida di quella di Tokyo e non sarà possibile per gli atleti entrare in contatto con la popolazione. Saranno previsti tamponi quotidiani per tutti i partecipanti all’Olimpiade, compresi i volontari.

FONTE: La Gazzetta dello Sport

A cura di
Redazione

Commenta con Facebook

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *