(Per richiedere un programma di allenamento personalizzato, clicca qui).

Il termine Chinesiterapia (o Chinesioterapia) indica un metodo di cura attraverso il movimento e comprende una serie di tecniche che mirano al miglioramento e al recupero della mobilità articolare, della flessibilità muscolare, della massa e della forza muscolare insieme ad altre capacità e abilità motorie. 

La chinesioterapia è quindi la terapia attraverso il movimento, ma attenzione esistono vari metodi e livelli di lavoro: ecco perché questo termine è da considerarsi “ambiguo”. Nel senso che “curano attraverso il movimento” i chinesiologi, i fisioterapisti, i fisiatri, gli osteopati, i chiropratici e altre figure di medicina non convenzionale. 

Comunque, è doveroso puntualizzare che, le figure maggiormente indicate (in relazione ai percorsi formativi) sono quella del chinesiologo e del fisioterapista. Quindi la Chinesiterapia è inclusa all’interno delle attività di Chinesiologia svolte dal Chinesiologo. 

La Chinesiterapia svolta dal Chinesiologo (differente dalla fisioterapia, che invece richiede per essere esercitata il diploma di laurea in “Fisioterapia”) non utilizza apparecchiature mediche ma attraverso il movimento attivo razionale del soggetto e utilizzando esercizi mirati con piccoli o grandi attrezzi, accompagna il soggetto al miglioramento/risoluzione della problematica. 

Trova il suo ambito di applicazione: 

  • Patologie definite esercizio-sensibili tra cui ad esempio patologie reumatiche, articolari, muscolari e non solo; 
  • Vizi Posturali, Paramorfismi e Dismorfismi dell’apparato locomotore, anche se questi ultimi sono poco aggredibili con l’esercizio fisico tuttavia esiste una possibilità di lieve miglioramento con un lavoro globale tra figure professionali; 
  • In soggetti che dopo aver svolto il percorso fisioterapico, a causa di eventi di tipo traumatico tra cui operazioni chirurgiche traumi generali o sport-correlati (lussazioni-distorsioni-fratture), debbano svolgere un percorso di rieducazione funzionale mirato al recupero delle condizioni pre-operazione infortunio o trauma; 
  • Ambito della Disabilità, con l’utilizzo di Attività Fisica Adattata (AFA); 
  • Ginnastica Respiratoria con o senza attrezzi. 

La Chinesiterapia prevede che il professionista (Chinesiologo) utilizzi il linguaggio verbale o al massimo come esempio il proprio corpo per proporre esercizi. 

Non avviene nessun contatto tra terapista e soggetto perché non si svolge nessuna metodica di tipo passivo o comunque medico (cosa che invece effettua il fisioterapista attraverso manipolazioni/tecniche e attraverso l’utilizzo di apparecchiature mediche). 

Il Chinesiologo, oltre la Chinesiterapia, si occupa anche di ambiti prettamente motorio/sportivi, svolgendo attività di Personal Training, allenatore sportivo e altre attività correlate a tale ambito. 

Sempre più negli anni è richiesta la figura del chinesiologo sia perché pian piano si sta distinguendo il percorso formativo diverso dalle altre figure e quindi l‘ambito di intervento. Sia perché a causa degli eventi e delle abitudini quotidiane delle persone, si creano delle problematiche unicamente risolvibili attraverso il movimento. 

(Per richiedere un programma di allenamento personalizzato, clicca qui).

A cura di 
Dott.Vizzini Alessio

Commenta con Facebook