Con il nuovo DCPM (clicca qui per leggerlo), sono numerosi gli sport, in totale 130, che sono stati vietati per contenere i contagi da coronavirus.

Nella lista non ci sono solo sport popolari come il calcetto e il basket ma anche tanti altri meno conosciuti.
Si tratta di discipline poco note al grande pubblico e, da oggi vietate in Italia per i praticanti non legati al mondo dello sport professionistico o delle società e club.

Ecco la lista:

  • Lacrosse;
  • Floorball (versione indoor dell’hockey);
  • Sepak Takraw (gioco di origine asiatica, simile alla pallavolo, ma che si gioca con i piedi);
  • Aikido;
  • Rugby;
  • Bandy (una specie di hockey su prato);
  • Frisbee;
  • Korfball;
  • Calcio storico fiorentino;
  • Capoeira;
  • Karate;
  • Squash;
  • Sumo;
  • Danza sportiva (lo svolgimento è consentito solo in forma individuale);
  • Ju Jitsu;
  • Muay Thai;
  • Kendo;
  • Kickboxing;
  • Hockey;
  • Pallamano;
  • Pattinaggio di figura artistico su ghiaccio e Pattinaggio di figura danza su ghiaccio (lo svolgimento è consentito solo in forma individuale);
  • Taekwondo;
  • Softball;

…e tanti tanti altri…

Le possibilità consentite
Per molte discipline, oltre quelle citate sopra, è consentita una deroga, sempre a patto che sia svolta in forma esclusivamente individuale: canottaggio, bob su pista, pattinaggio, slittino e rafting. In pratica, si può vogare in 4 senza se si è atleti, non si può invece fare se lo si fa in amicizia con compagni di viaggio. Ma nessuno vieta a un singolo di salire su una canoa da solo e pagaiare sulle acque del lago.

A cura di
Redazione

Commenta con Facebook