Frequentare un corso di Nuoto è un’esperienza davvero significativa per la crescita di ogni bambino. L’attività motoria vera è propria inizia tra i 3 ed i 5 anni, anche se consiglio di far frequentare un corso in piscina già a partire dai primi mesi di vita con un corso di scuola nuoto baby. L’apprendimento delle tecniche di nuoto avviene in maniera graduale in base alla capacità di ogni singolo bambino.

La Federazione Italiana Nuoto (FIN) ha delineato cinque livelli di apprendimento con relativi brevetti, che vengono riconosciuti quando si dimostra di aver raggiunto tutti gli obiettivi didattici previsti per il livello corrispondente.

Il primo livello: è generalmente chiamato ambientamento. Lo scopo principale è quello di far acquisire all’allievo un rapporto naturale con l’acqua. L’ambientamento viene suddiviso a sua volta in cinque fasi:

  • Approccio con l’acqua;
  • Immersione del viso e respirazioni;
  • La fase orizzontale ed i galleggiamenti;
  • Le posture e gli scivolamenti.
  • Prime forme di propulsione.

Importantissima è la socializzazione e l’appartenenza al gruppo.

Il secondo livello prevede l’acquisizione delle forme di propulsione elementari, e di un buon equilibrio ed autonomia in acqua. L’allievo deve saper effettuare correttamente gli atti respiratori, coordinando la fase di inspirazione con la fuoriuscita del capo e la fase di espirazione con l’immersione della testa. L’allievo deve saper effettuare la battuta di gambe nel dorso e nel crawl e acquisire gli elementi base nella coordinazione delle due nuotate. Le abilità minime richieste sono:

  • Battute di gambe a dorso e crawl (con o senza appoggio);
  • Respirazione laterale nel crawl;
  • Coordinazione braccia gambe nel crawl e nel dorso;
  • Tuffo dal blocco in ginocchio o seduto;
  • Piccoli tratti in apnea;
  • Galleggiamento verticale.

Il terzo livello prevede il perfezionamento delle nuotate dorso e crawl e l’impostazione delle prime esercitazione per le nuotare simmetriche rana e delfino. Le abilità richieste sono:

  • Nuotata completa stile crawl (almeno 25m);
  • Impostazione gambata a rana;
  • Impostazione gambata a delfino;
  • Tuffo dal blocco in piedi;
  • Apnea.

Il quarto livello comporta la rifinitura tecnica delle nuotate dorso e crawl, con la richiesta di prove cronometrate su brevi distanze. La rana ed il delfino vengono perfezionati. Le abilità richieste:

  • Tratti cronometrati a dorso e crawl;
  • Esercizi d’impostazione nuotata a rana e delfino;
  • Tuffo di partenza dal blocco;
  • Virate elementari.

Quinto livello
si conclude il perfezionamento tecnico di base delle quattro nuotate. I ragazzi saranno stimolati attraverso la partecipazione a gare individuali o staffetta. Si imposteranno le virate agonistiche e saranno richieste prestazioni cronometriche nei misti.

Nei livelli successivi si potranno impostare un ciclo di apprendimento delle attività acquatiche che comprendono tutti gli sport acquatici:
Si potranno impostare elementi del nuoto per salvamento;
-Si potranno impostare elementi della pallanuoto o del nuoto sincronizzato.

A cura di
Dott.ssa Bernadette Anna Polito

Commenta con Facebook