Si sa che i giocatori delle grandi squadre, di quasi tutti gli sport, sono costretti a spostarsi continuamente per importanti trasferte le quali si disputano sui terreni di gioco di tutto il mondo. Il viaggio, anche se affrontato in aerei confortevoli, può essere davvero molto stressante e scomodo, considerate le lunghe distanze: spazi ristretti per le gambe, sedili non perfettamente ergonomici ecc…

Così, per far fronte alle numerose lamentele che arrivano sia da parte degli atleti che delle società sportive, l’agenzia americana di design Teague si è alleata con Nike per progettare un aeroplano di lusso, fatto su misura per gli sportivi.

Su questo aereo, le squadre possano allenarsi, prepararsi o rilassarsi in santa pace per tutta la durata del volo. Il nome del velivolo sarà “l’aereo dell’atleta”. Da molti è stato descritto come la “palestra nel cielo”, visto che non si è mai vista (né fino a questo momento era mai stata immaginata) una creazione di questo genere.

Come sarà all’interno?
La struttura all’interno sarà divisa in 4 diverse sezioni, ognuna dedicata a un tema specifico. La prima, chiamata “circolazione”, è un’ampia stanza dove gli atleti potranno muoversi con tranquillità e libertà. Questa soluzione è stata ideata per favorire la naturale mobilità del corpo, in modo da assicurare una circolazione del sangue ottimale.
Per chi invece ha bisogno di rilassarsi o semplicemente fare un sonnellino c’è lo spazio “sonno”, dove sarà quindi possibile recuperare al pieno le energie. Nell’ “area relax” gli atleti potranno scegliere se dedicarsi allo svago o iniziare a lavorare sul match che li attende.
Sugli schermi presenti in questa sezione, oltre ai classici film, sarà possibile osservare filmati e documenti preparati per analizzare e studiare le strategie pre o post partita.
L’ultima sezione è chiamata “recuperi” e qui saranno collocate le strumentazioni necessarie sia per analizzare che per trattare gli infortuni vari ed eventuali.

Ma com’è nata questa idea?
Nike e Teague, per progettare quest’avveniristico aereo, si sono basati innanzitutto sull’esperienza e sulle innovative tecnologie elaborate in questi anni proprio dalla famosa società di abbigliamento sportivo. Con la collaborazione e la consulenza dei migliori allenatori, preparatori atletici ed esperti del sonno di tutto il mondo.
Il costo del progetto è naturalmente molto alto, si parla di decine e decine di milioni di euro, ma Teague garantisce che sono ben spesi: «Non è un segreto che le società professioniste di tutti gli sport facciano dei significanti investimenti di capitale nei giocatori. Ma manca una cosa ovvia per la protezione dei loro asset più preziosi: come viaggia la squadra».

Il velivolo in costruzione è destinato a ospitare 15 giocatori, dato che per il momento è stato pensato per accogliere unicamente squadre di basket, ma i tecnici garantiscono che, se questa nuova soluzione riscuoterà il successo previsto, con molta probabilità ne verranno creati modelli anche per altre categorie sportive.


A cura di
Dott. Gianmaria Celia e Dott.ssa Marta Doria

Commenta con Facebook