Le United States Navy Sea, Air and Land Forces (SEAL), sono le forze speciali d’élite della U.S. Navy, impiegate dal governo degli Stati Uniti d’America in conflitti e guerre non convenzionali, difesa interna, azione diretta, azioni anti-terrorismo e in missioni speciali di ricognizione.
Il nome deriva dall’acronimo fra le parole SEa (mare), Air (aria) e Land (terra), ad indicare la loro capacità di operare in qualsiasi ambiente: l’addestramento prevede infatti sessioni di terra, acqua e aria, così da ottenere, alla fine, una sorta di soldato perfetto.

Entrare a far parte dei Seal, è un’impresa quasi impossibile infatti, di tutti coloro che iniziano il periodo di addestramento, circa il 95% abbandona prima della fine.

Questo primo periodo è un massacrante susseguirsi di interminabili allenamenti fisici effettuati sotto le più pressanti condizioni psicologiche, e trova il suo culmine nella cosiddetta “hell week” solitamente la quinta settimana. Questa, consiste in 5 giorni di ininterrotto allenamento, con la possibilità di dormire per sole 2-4 ore nell’arco di tutto il periodo, comprendendo fasi di esercizi fisici compiuti per 72 ore di fila, senza mai interruzioni.
Naturalmente, i casi di cedimenti fisici e psicologici sono considerati ordinari, ecco perché il tutto si svolge nel continuo accompagnamento da parte di un team medico.

I volontari selezionati per i Seal vengono addestrati per 11 mesi, ma la prova di accesso richiede una serie di requisiti minimi:

  • Saper percorrere 500 yard (455 metri circa) a nuoto in meno di 12 minuti e 30 secondi;
  • Almeno 50 piegamenti in 2 minuti;
  • Almeno 50 addominali in 2 minuti;
  • Almeno 10 trazioni alla sbarra, da posizione distesa, senza limite di tempo;
  • 1,5 miglia (circa 2,4 chilometri) di corsa con anfibi e pantaloni lunghi in meno di 11 minuti e 30 secondi.

Il tipo di preparazione fisica dei Navy Seal non è certo per i deboli di cuore. Richiede grinta, tenacia, fatica e soprattutto resilienza. Il programma di base dei Navy Seal è un programma incentrato sulle necessità reali nelle quali possono imbattersi questi militari e quindi forza, resistenza, velocità, potenza e condizionamento atletico.

Ma qual è il programma di allenamento?
Lo scopo del programma è quello di essere in forma a livello funzionale. L’obiettivo non è estetico, ma è quello di diventare più forti, veloci, potenti e dinamici.

Lunedi Giorno 1 – Velocità e agilità;

Martedì Giorno 2 – Potenza;

Mercoledì – Riposo;

Giovedì Giorno 3 – Forza;

Venerdì Giorno 4 – Ipertrofia;

Sabato Giorno 5 – Giorno optional di allenamento;

Domenica – Riposo.

Ecco un esempio di allenamento Navy Seal

  • 15′ corsa intervallata da addominali vari – affondi;
  • Burpees 3×10;
  • Stacco e spinta ruota camion 3x tot metri;
  • Scatti con elastico alla vita con 3 pugni al sacco 3x max;
  • Tirate con pugni al TRX 2×10;
  • Piegamenti al TRX 2×10;
  • Ginocchiate al TRX con affondo 2×10;
  • Colpitori vari con compagno 20’;
  • Corsa finale 15’;
  • Stretching.

A cura di
Dott. Gianmaria Celia e Dott.ssa Marta Doria

Commenta con Facebook