(Per scaricare gratuitamente l’articolo, clicca qui).

Il Push up Test, serve a testare la vostra capacità di eseguire questo esercizio, andando a valutare la resistenza e la forza dei muscoli pettorali, tricipiti e spalle. Il test consiste nell’eseguire il massimo numero di piegamenti sulle braccia, fino ad esaurimento e con la tecnica corretta. La tecnica è di fondamentale importanza affinché la prova abbia valore, altrimenti il rischio è di falsare la prova con un numero di ripetizioni che non rispecchia la reale forza dell’atleta.

Come eseguire il Test?

Il soggetto si sdraia prono sul pavimento, posiziona le mani a larghezza delle spalle, a lato del petto, rivolte in avanti. Per le donne è consentito appoggiare le ginocchia a terra mentre per gli uomini l’appoggio è sulla punta dei piedi.

Affinché il movimento risulti corretto è utile avere un riferimento visivo tracciando un linea sul pavimento: le mani vanno posizionate dietro la linea ed il mento davanti alla linea. Da questa posizione il soggetto si solleva estendendo completamente le braccia e mantenendo il corpo teso, mantenendo una linea retta tra le spalle ed i piedi (o tra le spalle e le ginocchia per le donne).

Nella fase di discesa il soggetto deve abbassare il corpo piegando i gomiti fino a quando il petto tocca terra mantenendo il mento in avanti oltre la linea tracciata. Il movimento deve essere continuo e senza eseguire “rimbalzi” nella fase di spinta.

Il test termina nel momento in cui il soggetto non riesce più ad eseguire ripetizioni con la corretta forma.

Per la valutazione del test fa riferimento alle seguenti tabelle (Lawrence A.G., Clayton R.M., Wayne E.S., Y’s way to Physical Fitness: the Complete Guide to Fitness Testing and Instruction – 1989).

(Per scaricare gratuitamente l’articolo, clicca qui).

Riferimenti Bibliografici
Lawrence A.G., et al – Y’s way to Physical Fitness: the Complete Guide to Fitness Testing and Instruction – 1989;

A cura di
Dott. Gianmaria Celia e Dott.ssa Marta Doria

Commenta con Facebook